La Pompei del ‘900

In questo post voglio segnalarvi un interessante borgo situato nel territorio del Parco Nazionale del Cilento e  Vallo di Diano, incorniciato dai Torrenti Fasanella, Cellina e Mauri che, con altri, alimentano il Fiume Calore che da il nome all’omonima e bellissima Valle da cui Roscigno dista non molti chilometri.
In particolare vi parlo di Roscigno Vecchia, un piccolo aggregato di case abbandonate e parzialmente dirute molto interessante da visitare e meta ideale per un turismo alternativo.
Lo svuotamento di Roscigno Vecchia ebbe inizio ai primi del 900 del secolo scorso a causa di numerose frane che spinsero il Genio Civile ad emettere alcune ordinanze di sgombero e trasferimento nell’attuale Roscigno Nuova, la lenta ed inesorabile agonia in cui cadde l’abitato l’anno portato ad essere definito “la Pompei del ‘900”.
Visitare Roscigno Vecchia equivale a fare un salto indietro nel tempo, passeggiare per le viuzze del borgo trasmette una forte emozione, qui gli unici abitanti che si incontrano sono i gatti che hanno fatto delle case dirute la loro roccaforte.
Eppure Roscigno Vecchia ha trovato un nuovo modo di rivivere divenendo un Museo Città, in tal senso, a mio avviso, sono interessanti alcuni interventi architettonici effettuati nel borgo.
Piuttosto che operare secondo facili e sterili operazioni di mimesi architettonica, si è scelto di far convivere e dialogare antico e moderno.
Personalmente trovo che tali scelte progettuali siano le uniche possibili se non si vuole correre il rischio di restituire al turista un borgo inanimato, non solo sotto il profilo umano ma anche storico/architettonico, una cosa è certa per fare ciò occorre coraggio e sensibilità.
Sicuramente l’itervento operato sugli edifici destinati a Museo non è privo di problematiche ed il mio interesse non è entrare nella soluzione progettuale adottata, che potrebbe essere più o meno vicina alla mia personale sensibilità architettonica, al contrario quello che ritengo utile invece è evidenziare la validità della via tracciata perchè riconosco in essa una certa “correttezza  culturale”.
Roscigno Vecchia è sicuramente un borgo da promuovere in misura maggiore, in tal senso mi sento di consigliare la visita a tutti quelli che amano passeggiare alla scoperta dei paesi del cilento (e non solo), ricchezza di un entroterra suggestivo che merita di essere valorizzato.

(clicca sull’immagine per accedere alla galleria)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: